.
Annunci online

  lapena [ degli amori e dei delitti - tutto o quasi sul romanzo di Giuseppe Nitto ]
 
 
         
 


Ultime cose
Il mio profilo


GNITTO BLOG geopolitica, articoli, cultura, cinema...
CENTRO STUDI VOLCEI

cerca
letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
 


27 dicembre 2006

BUONCASALE.... Ponte del Re




permalink | inviato da il 27/12/2006 alle 13:48 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


27 dicembre 2006

CAMPO IMPERATORE (AQ)... MONTE CAMICIA e scorcio della Pineta di Fonte Vetica




permalink | inviato da il 27/12/2006 alle 13:47 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


27 dicembre 2006

LA PENA NEWS 3

L'uscita del libro ha subito un ritardo rispetto ai tempi prospettati.
Si sperava che fosse in libreria per Natale - anche per profittare del periodo - ma il lavoro di editing si è rivelato più lungo e complesso del previsto.
Nulla di grave, anzi: andrà in stampa una versione ancor più rifinita e asciutta e quindi meglio palatabile.
Se tutto va bene, il battesimo è previsto per febbraio.
Intanto godetevi altre foto dei luoghi e qualche altra sorpresa a mo' di antipasto.

Nell'occasione formuliamo i migliori auguri.

Lo Staff




permalink | inviato da il 27/12/2006 alle 13:46 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


18 ottobre 2006

LA PENA - NEWS 2

I problemi tecnici sono stati finalmente risolti.

Abbiamo quindi pubblicato la foto della copertina del libro, sebbene (per ora)in bianco e nero.

L'opera - "La via del mito" - è del pittore ercolanese Maestro Vincenzo Cacace (un pastello acquarellato del 1993), che ne ha concesso gentilmente all'autore de LA PENA l'utilizzo.

Ritrae Perseo in groppa a Pegaso, l'Ippogrifo, il mitico cavallo alato di Zeus e Andromeda.

La scelta dell'opera di Cacace tuttavia non è stata casuale, nè motivata da ottime ragioni estetiche, che pure c'erano e ci sono, giacchè il dipinto è davvero bellissimo.
La scelta cadde sull'opera quando il romanzo era già stato completato, poichè - sorprendentemente - i personaggi e l'immagine plastica così felicemente evocata - avevano attinenza con la storia narrata nel romanzo.
Un caso? Un segno del destino?

Borgesianamente e sciascianamente, siamo persuasi che non sia stato un caso e la lettura del libro lo confermerà.

Infine, sul dorso sinistro, è stato pubblicato l'abstract del romanzo, che apparirà sulla quarta di copertina.

Per oggi è tutto.

Lo Staff




permalink | inviato da il 18/10/2006 alle 18:53 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


17 ottobre 2006

LA PENA... foto il refettorio conventuale...




permalink | inviato da il 17/10/2006 alle 19:10 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


17 ottobre 2006

LA PENA.... la chiesetta del Convento




permalink | inviato da il 17/10/2006 alle 19:9 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


17 ottobre 2006

LA PENA - NEWS 1

Da oggi, con una certa periodicità, iniziano le News su LA PENA. Primaditutto, abbiamo messo on line nella toolbar, in alto a sinistra, una foto dei luoghi dove parte della storia narrata è stata ambientata: è il Campanile della Chiesa del Convento Santa Maria delle Grazie, fondato dal francescano Padre Mario da Calascio (in Abruzzo) nel 1594. La foto è provvisoria, talchè il valente staff è alla ricerca di foto che meglio mostrano l'intero complesso conventuale. Seguiranno altre foto. Intanto l'ultima bozza è in via di stampa. La copertina è stata completata dai grafici e tutto - come si dice - procede. Difficoltà tecniche non ci consentono, per ora, di pubblicare on line la foto della copertina: ma non disperiamo di risolverle. Per oggi è tutto... e guardate le foto che seguiranno. Lo Staff




permalink | inviato da il 17/10/2006 alle 19:8 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


16 ottobre 2006

LA PENA

"LA PENA - degli amori e dei delitti", è il romanzo che ha scritto Giuseppe Nitto e che sarà presto nelle migliori librerie.

Questo sito è dedicato alla sua opera e conterrà notizie e curiosità sull'autore, foto dei luoghi dove la storia è stata immaginata, la riproduzione della copertina e altri frammenti e informazioni.

Si potrà anche contattare l'autore per e-mail: centrostudivolcei@virgilio.it e acquistare il libro.

A presto

LO STAFF




permalink | inviato da il 16/10/2006 alle 19:58 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

sfoglia     ottobre       

QUESTO WEBSITE/WEBLOG E' DEDICATO AL ROMANZO SCRITTO DA GIUSEPPE NITTO "LA PENA degli amori & dei delitti", DI PROSSIMA PUBBLICAZIONE, E CONTERRA' NOTIZIE SUL LIBRO, CURIOSITA'SU ALCUNI FATTI NARRATI E FOTO DEI LUOGHI DOVE LA STORIA E' STATA IMMAGINATA. E' POSSIBILE CONTATTARE LO STAFF E ACQUISTARE IL ROMANZO A MEZZO E-MAIL: centrostudivolcei@virgilio.it E QUESTO E'L'ABSTRACT... MARIO FERRARA, GIOVANE DEPUTATO AL PARLAMENTO DI ORIGINI NAPOLETANE, E’ SUO MALGRADO COINVOLTO NELLE INDAGINI GIUDIZIARIE CHE DECIMERANNO LA CLASSE POLITICA DELLA COSÌDDETTA “PRIMA REPUBBLICA”. INQUISITO PER PRESUNTI DELITTI COMMESSI QUANDO ERA PARLAMENTARE, VA INCONTRO ALLA PENA SANCITA, - PRIMA CHE DA SENTENZE IN NOME DEL POPOLO ITALIANO - DALLA PIAZZA E DAI MEDIA IN COMBUTTA CON MAGISTRATI TALVOLTA FANATICI E SPESSO POLITICIZZATI. TUTTAVIA, PRIMA DI ESPIARE L’ESEMPLARE CASTIGO, MARIO AVRÀ L’OPPORTUNITÀ DI RICORDARE ALTRE PENE: PENE D’AMORE SOFFERTE DURANTE UNA GIOVINEZZA INSIDIATA DALL’OBLIO CHE RIVIVRÀ IN UN MEMORIALE CHE MARIO VERGA FEBBRILMENTE MENTRE LE INDAGINI PROSEGUONO IL LORO INELUTTABILE CORSO, PONENDOLO INNANZI AD ALTERNATIVE IRRIDUCIBILI E DRAMMATICHE. THRILLER AMOROSO/GIUDIZIARIO, LA PENA, CON PROSA COLORITA, FRIZZANTE E AVVINCENTE, NARRA OMBRE E LUCI DELLA BORGHESIA NAPOLETANA “PROGRESSISTA E IMPEGNATA” A CAVALLO DEGLI ANNI ’70 E ’80. RACCONTA UNA STORIA D’AMORE TRAVAGLIATA E INDIMENTICABILE. DESCRIVE LA CRUDELTÀ DEL CIRCO MASS-MEDIATICO-GIUDIZIARIO SCATENATOSI IN ITALIA TRA IL 1992 E IL 1995, TRASCINANDO IL LETTORE IN UNA ESPERIENZA ESISTENZIALE RISPETTO ALLA QUALE NON È POSSIBILE RESTARE INDIFFERENTI.